come e quando andare in Marocco e visitare il deserto del Sahara - CONSIGLI UTILI

come viaggiare in marocco prepararsi al deserto

Come raggiungere il Marocco in aereo. 

  1. INDIVIDUATE IL VOSTRO VOLO : vi sono diverse compagnie aeree disponibili ma spesso può essere difficile trovare la miglior offerta in termini di orari e costi. Per questo consiglio SkyScanner.it. 
    Offre la possibilità di scegliere i voli non solo per giorno ma anche con una ampia e comoda visualizzazione mensile. Non ci sono costi aggiuntivi di agenzia che SkyScanner immagino ripercuota direttamente sulla compagnia aerea con la quale viaggerete e con la quale avete acquistato il biglietto passando per il loro sito. Tengo a precisare che HarmonyDesert.com non riceve nessuna commissione ma che semplicemente ha trovato il loro motore di ricerca di voli comodo ed affidabile.
  2. VERIFICARE LA DISPONIBILITÀ DEL TREKKING : non vi resta di verificare qui o scrivermi direttamente per conoscere le diverse soluzioni di trekking nel deserto in base ai vostri voli.
  3. A MARRAKECH CI VEDIAMO IN PIAZZA JEMAA EL FNAA PER RAGGIUNGERE IL SAHARA!

 

Prepararsi al viaggio, Formalitá e consigli.


Andare in Marocco é facile e veloce. Basta un passaportovalido per l'espatrio. na volta uno zainetto (od un trolley), un poco di apertura mentale ed un biglietto aereo. Anche se può sembrare un gioco da ragazzi (e per un certo senso lo é) meglio leggere queste poche righe prima di andare in un paese tanto vicino ma tanto diverso per quanto riguarda la cultura, la religione, gli usi ed i costumi. 

 

  • Fondamentale un passaporto valido, con data di scadenza superiore alla durata del vostro soggiorno. I minori devono anch'essi esere in possesso di un passaporto valido.
  • Consigliamo un'assicurazione assistenza & rimpatrio. Harmony Desert non fornisce direttamente assicurazioni di questo tipo. Consigliata ma non obligatoria può essere una precauzione da prendere in molti casi per viaggiare tranquilli. Raramente i nostri viaggiatori ne sottoscrivono una e al giorno d'oggi non abbiamo avuto casi di rientri in emergenza. Consigliamo però, prima di contrattare qualsiasi tipo di assicurazione, di chiedere alla vostra banca qualora offrano tale servizio. 
  • Arrivati alla dogana dell'areoporto vi verrà richiesto l'indirizzo di domicilio in Marocco (Riad o Hotel) e le date approssimative della vostra permanenza (normalmente fanno fede le date di andata e ritorno indicate sul vostro biglietto aereo). Se avete contrattato con Harmony Desert un transfert diretto e notte nel Sahara contattateci con anticipo per definire l'indirizzo di riferimento per la dogana.
  • Se avete contrattato un transfert privato con Harmony Desert direttamente dall'areoporto vi accoglieremo con un cartello apposito. I transfert da noi organizzati si effettueranno secondo le necessità con 4x4, minibus o macchina-taxi.
  • La moneta é il Dirham marocchino. Nella città principali come Marrakech e Ouarzazate troverete numerosi ATM (distributori automatici) ma attenzione alle commissioni che possono essere importanti (varia da banca a banca). Cambiate in areoporto una somma di denaro che pensate sia sufficiente per il vostro viaggio (hotel A/R + pranzi + cene + colazioni + visite musei + mance guide + taxi eventuali ...). Noi di Harmony Desert accettiamo gli euro a M'Hamid. In ogni modo, a M'Hamid, é presente un distributore automatico di banconote (come ultimo ricorso). NOn dimenticate di ricambiare i vostri Dirham quando lasciate il Paese.
  • Alcun vaccino è obbligatorio in Marocco come nel deserto del Sahara. Attenzione solamente a ciò che mangiate ma soprattutto bevete. Vietato bere l'acqua del rubinetto. I locali sono abituati ma per gli altri la dissenteria è quasi assicurata. La frutto come le arance fresche spremute non presentano nessun problema. IL frutto é un filtro naturale dell'acqua. Il té se ben bollito non dovrebbe dar problemi. Quando possibile meglio con acqua di bottiglia. Nel deserto forniremo solamente acqua rigorosamente potabile, in bottiglia. 
  • Il WIFI +e raro in café e ristoranti ma nelle Riad di Marrakech e Ouarzazate è comune poterne disporre. A M'Hamid invece non si dispone di connessione WIFI. Assicurate di aver attivato il roaming internazionale. Una volta nel deserto non ci sarà copertura. Nel deserto non é possibile ricaricare i cellulari. Consigliamo l'uso di batterie portatili.
  • Scaricate la nostra guida alle stelle o le applicazioni Sky View o Star Walk.
  • In caso di rimpatrio anticipato possiamo accompagnarvi fino a M'Hamid durante un trekking nel deserto sono fatturate 140€ / veiculo 4x4 fino a 6 persone da pagare in loco direttamente a Saïd, il nostro responsabile logistica. 
  • La neve é rara, ma durante l'inverno può succedere che la viabilità sia bloccata sui passi di montagna (Colle Tichka). In tal caso, una via alternativa per Agadir é possibile. Il viaggio si allunga generalmente di 4 ore ed é previsto un supplemento di 20€ a persona. In alcuni casi si preferisce attendere il  passaggio degli spazza neve secondo i desideri dei nostri viaggiatori e sentita l'opinione delle nostre guide.
  • Le mancia ai beduini. NOn c'è una regola, ma il buonsenso di ognuno é la migliore misura. Accompagnarvi nel deserto é un piacere per i beduini e faranno di tutto per accontentare i vostri desideri e soddisfare ai vostri bisogni. In media i nostri viaggiatori lasciano un 5%-10% del totale del loro viaggio. A titolo di esempio se il gruppo di beduini vi ha accompagnato per 5 giorni (299€ totale) potete lasciare tra i 20 ed i 30€. In tal caso Consigliamo di dare personalmente ad ognuno la mancia desiderata.
  • Il Marocco è considerato una zona verde dal ministero degli esteri e non presenta alcuna minaccia di terrorismo ne presenta alcuna dinamica pericolosa. Nella zona del Sahara occidentale dove hanno luogo i nostri trekking nel deserto non vi sono problemi di sicurezza.
  • L'Ospedale più vicino è a Zagora. 100 km  da M'Hamid,

FORMA MENTIS

Nel deserto del Sahara consigliamo ai nostri trekker di lasciarsi trasportare dal passare naturale del tempo (niente orologi ne smarphones). Le giornate saranno scandite dal sole e delle stelle ed il tempo verrà misurato grazie agll'orologio interno del quale tutti noi siamo dotati dalla nascita. 

Invitiamo i nostri trekker ad allenarsi alla camminata in spiaggia, in montagna o semplicemente su un tapis roulant /parco per sentirsi in forma al momento della partenza., o comunque di iniziare un poco di attività fisica prima di partire per quanto possibile, soprattutto per i viaggi di più di 4 giorni.
L'acqua é un bene prezioso. Vi preghiamo di non sprecarla e di utizzare delle borracce di qualità affinche non si deteriori durante il giorno e vedervi costretti a gettarla la sera. Consigliamo di idratarsi regolarmente. Minimo 1.5 litri d'acqua al giorno /persona.

Regole di sicurezza

Non allontanarsi dal gruppo. Più la zona è dunare meno ci si deve allontanare perchè le dune nasconderebbero facilmente alla vista la carovana. È facile perdere l'orientamento. 

Evitate di gridare o correre vicino ai dromedari. Sono animali pacifici e placidi ma ognuno ha il suo carattere particolare. Prima di accarezzare o avvicinarvi incautamente ad un dromedario chiedete alla vostra guida di aiutarvi nell'esperienza. 

Evitate di distribuire ai bambini del villaggio regali. Meglio individuare il capo famiglia che si incaricherà della ridistribuzione, 

Al vostro ritorno, prevedete di essere all'areoporto almeno 3 ore prima del decollo.

 

Consigli Marrakech e grandi città.

Evitate di seguire alle guide che vi promettono belle visite per la città o nella zona delle tintorie. Affidatevi sempre a guide ufficiali contrattate con la vostra Riad/Hotel. Spesso queste guide improvvisate vi porteranno in qualche negozio di amici/parenti dove vi vedrete in qualche modo obbligati, per ringraziare della "cortesia", a comprare qualcosa anche contro la vostra volontà. In caso la guida si facesse troppo insistenza utilizzate la formula seguente di cortesia : "La la Saafi Baraka" (No grazie, non ho bisogno di nulla).

 

Ed una volta arrivati in Marocco?

Una volta arrivati in Marocco la cosa migliore è rilassarsi, lasciare dietro di se qualsiasi pregiudizio, aprirsi all'incontro, gioire della cordialità delle persone, provare nuove cose, entrare nei bar, nei ristoranti, provare la gastronomia tipica, parlare con le persone, aiutare gli altri turisti, curiosare, lasciare che le propriue emozioni vi trasportino. 

 

L'Aereo

Spesso ricevo domande di viaggiatori sul come trovare le offerte dei viaggi migliori. L'esperienza mi ha portato ad utilizzare un comparatore di voli web chiamato SkyScanner. Il suo utilizzo é facile ed intuitivo. C'è anche l'opportunità di visualizzare l'andata o il ritorno individualmente su più giorni e scegliere così le date più opportune. Successivamente consiglio di segnarsi il nome della/e compagnie aeree evidenziate dal portale e recarvi direttamente sulla loro pagina web per constatare un'ulteriore riduzione del costo. 

dune del sahara consigli utili harmony desert

ANCORA DUBBI SUL COME ANDARE NEL DESERTO? 

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti


Come raggiungere M'Hamid - la mappa dei transfert

 

M'Hamid é l'ultimo baluardo di civiltà orientale prima delle grandi e desolate distese di sabbia del grande Sahara. Durante il mio primo viaggio visitai queste stradine con grande curiosità ed adesso voglio raccontarvele un po' più in dettaglio. Seguitemi dentro M'Hamid ed i suoi segreti.

m'hamid el ghizlane marrakech mappa piano cartina

IN CORSO DI REDAZIONE DALLA VERSIONE FRANCESE DI HARMONYDESERT.COM

preparare il tuo zaino per il trekking

Chaque trekkeur porte son sac à dos (léger) avec ses affaires nécessaires pour la journée. Le reste des affaires personnelles est transporté par les dromadaires. L’ensemble des affaires doit tenir dans un sac à dos et un sac / valise de voyage. Les affaires dont vous n'aurez pas besoin pendant le trek peuvent être laissés au bivouac fixe, à M’hamid el Ghizlane. Elles seront gardées et surveillées pendant votre absence. Le désert invite au détachement, nous conseillons de voyager léger.

 

 

Nous recommandons l’équipement suivant, à adapter selon la saison.

Lien vers la liste complète sur le site Mélodie du désert : ici

 

· Sac à dos (15 à 35L) pour la marche

 

o Gourde 1.5L (ou bouteille d’eau)

o Appareil photo, téléphone etc… (+ batteries supplémentaires et / ou chargeur solaire portatif)

o Papier toilette + briquet

o Crème solaire

o Pull ou veste

o L’incontournable chèche qu’il est possible d’acheter directement à M’Hamid (en boutique ou au bivouac fixe) pour 50 à 75 dirhams (Foulard en coton qui protège le visage de la chaleur, du froid, du sable et éventuellement du vent.

o Lunette de soleil

 

· Sac de voyage / valise porté par les dromadaires

 

o Pour la marche 

§ Pantalons et chemises légères et amples (de préférence long pour éviter l’utilisation de crème solaire. Peu de possibilité de se rincer). Un change tous les 2 à 3 jours est suffisant. Les gandoras sont idéales pour les mois chauds (octobre, avril et mai), elles peuvent s’acheter partout au Maroc. Véritable vêtement « climatisation » mixte.

§ Plusieurs paires de chaussettes (des étapes pieds-nus ou en chaussette sont envisageable sur les treks « sable »)

§ Une paire de chaussure ouverte et légère type sandales de sport (avec chaussettes)

 

o Pour les soirées et nuitées 

§ Pull et / ou veste chaude

§ Vêtement de nuit, bonnet et gants (décembre – janvier)

§ Une paire de chaussure fermée

 

o Autres :

§ Vêtement du retour à isoler du reste (ou à laisser au bivouac fixe)

§ Lampe frontale

§ Un sac de couchage à adapter selon la saison

§ Sachets plastiques (pour protéger les passeports, papiers importants et appareil photo type reflex)

§ Facultatif : jumelle, bâton de marche, lunette de piscine ou ski pour les yeux fragiles (ou si lentilles de contact)

§ Pansements (simple ou double-peau), élastoplast (prévention des ampoules, parapharmacie), antiseptique, le nécessaire pour une toilette sans eau (lingettes sans alcool, lotion sans rinçage), produit de rinçage des yeux et nez. Médicaments : Antalgique, anti-inflammatoire, anti-nauséeux, anti-diarrhéique, antispasmodique, solution réhydratante, Smecta. Si intestins fragiles : Lactibiane voyage du laboratoire Pilège. Si transit irrégulier : psyllium blond

 

 

Les écarts de températures entre les moyennes de saison et la réalité peuvent être important. Nous conseillons de consulter la météo prévue à M’hamid El Ghizlane quelques jours avant le départ afin d’adapter au mieux l’équipement.

 

Mélodie du désert fournit :

 

§ Les grandes tentes nomades (Selon les disponibilités, il est possible d’opter pour une tente privée, type Igloo-Queshua, nous faire la demande avant le départ). Les mois d’octobre, novembre, mars et avril sont idéals pour des nuitées sous les étoiles.

§ Des petits matelas

§ Des couvertures en cas de besoin

§ La tente pour la préparation des repas

§ Le matériel de cuisine

§ Les repas et boissons (thé) pour toute la durée du trek

§ L’eau minérale en bouteille

 

Le matin, est prévu un petit déjeuner « occidental », le déjeuner se fait généralement à l’ombre d’un Tamaris (repas froid) et le dîner se prend près du bivouac autour d’un feu (repas chaud). Le thé nomade est proposé à chaque repas. Une collation est proposée pendant la marche (dattes de la vallée du Draa, fruits frais, fruits secs ou oléagineux). Possibilité d’adapter les repas sur demande (végétarien, allergie, intolérance…)

L’eau utilisée pour la confection des repas est désinfectée. Pour la boisson, l’eau proposée est de l’eau en bouteille (bidon 5L). Il est fortement déconseillé aux trekkeurs de boire l’eau des puits comme les nomades.

 

Les toilettes s’effectuent à la discrétion du groupe, derrière une dune ou un arbuste. Chacun est invité à brûler son papier après utilisation. Ne pas enfouir le papier dans le sable.

Un peu d’eau peut être proposé chaque jour pour une toilette succincte (visage et dents) Le demander à l’équipe. L’eau des puits peut être utilisé très raisonnablement (éviter au maximum lessive, shampoing, savon). Ils servent de réserve d’eau pour les nomades et leurs troupeaux. Eviter de s’enduire de crème solaire car peu de possibilité de se rincer.

Les déchets sont brûlés au fur et à mesure du trek. Le village ne possède pas de système de traitement de déchet.